Le braci

le braciOgnuno di noi ha delle certezze nel campo dei gusti letterari. Qualcuno preferisce i gialli, altri il fantasy, altri ancora i saggi. Tanto per fare degli esempi. Io per esempio so bene anche cosa non mi piace: le descrizioni. Le descrizioni nei libri mi provocano quel senso di smarrimento tipico di quando si perde il filo del discorso. Non capisco più niente quando ci sono di mezzo le descrizioni, muoio di noia, soprattutto se riguardano la natura e gli ambienti, meno con le persone e i loro aspetti psicologici. Ci sono casi, anche tra i miei libri preferiti, in cui ho letteralmente fatto finta di leggere le pagine che si dilungavano nelle descrizioni, facendo scorrere velocemente gli occhi, per passare direttamente all’azione. Questa era una mia certezza, fino a ieri. Continua a leggere

Annunci

Fai bei sogni

fai bei sogniTorno da un mese e mezzo più che intenso, ricco di novità, emozioni bellissime, tanto lavoro e impegno.

Un mese e mezzo dedicato quasi interamente al progetto miaikea.com, che ovviamente vi invito a visitare, e che ha portato e porta ogni giorno soddisfazioni grandissime e inaspettate.  Senza cercare di dimenticare il lavoro e la vita quotidiana, pur mantenendo costantemente la mente, i piedi e le mani focalizzate su tutt’altro. Continua a leggere

Gli effetti secondari dei sogni

gli-effetti-secondari-dei-sogniNon siamo sempre noi a scegliere i libri da leggere. A volte sono loro che trovano noi, a me è successo in questo caso. Gli effetti secondari dei sogni di Delphine de Vigan mi è stato letteralmente messo tra le mani, al suono di: toh, tienlo tu che almeno lo leggi. E così è stato. Come dire, dal cotto e mangiato si passa al dato e letto. Continua a leggere

Eleanor Rigby

Non sono brava a scegliere libri per l’estate. In realtà, non ho mai scelto i libri a seconda delle stagioni. So solo che magari in vacanza è meglio leggere libri spensierati, storie poco complesse. Giustappunto l’anno scorso mi sono spupazzata in un giorno uno degli ultimi libri della Mazzantini che parlano di divorzio e delle sue implicazioni tragiche, fisiche e psicofisiche. Vabbè, volevo morì.  Continua a leggere