Senza coda

Senza coda sono le lucertole che caccia Pietro: metà buone, metà cattive. Come le persone che ama e che gli sono vicino, alcune buone, alcune cattive. E spesso un bambino vede solo le prime.Uno sguardo ovattato e incompleto; a Pietro non interessa tutto ció che lo circonda, e non sempre lo vuole capire. Costretta a guardare con occhi di allora, mi lascio trasportare dagli eventi, esistono solo le emozioni, e anche quelle sono confuse.

Un’interessante opera prima, Senza Coda di Marco Missiroli lascia storditi, annebbiati, di una completezza incompiuta, da trovare nell’aria, al di sopra delle pagine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...