Splendore

splendoreMolti anni fa ho incontrato una psicologa. Durante il nostro primo incontro, alla fine di una conversazione di cui non ricordo il contenuto, avevo già capito tutto. E quel tutto l’ho riassunto in una frase che ancora oggi ricordo così bene come se fosse ieri: “lei mi piace, ma non mi piace quello che dice”.

Per Margaret Mazzantini, o meglio per i suoi romanzi, provo esattamente la stessa cosa: adoro come scrive, ma non mi piace quello che dice. La sua scrittura è meravigliosa, sono sicura che se uscissimo insieme a cena riuscirebbe con le sue parole a farmi ordinare un piatto di trippa e a farmelo mangiare con gusto, nonostante il sapore orribile (per me, sia chiaro).

Attraverso il suo stile, le parole musicali e ipnotiche, le metafore mai scontate ma azzeccate, riesce a trattare temi e storie talmente drammatiche che drammatiche è dire poco. E così ho letto Splendore di Margaret Mazzantini, e per tutto il romanzo ho pensato che non mi piaceva quello che scriveva, una storia triste, ferma, bloccata e appena sfiorata, di una passione infuocata e smorzata. Non ho potuto che farmi trascinare, avviluppare e sminuzzare da quelle parole che scivolavano veloci e bellissime, come l’acqua che ritorna nel romanzo come elemento purificante e chiaro, l’unico in cui si può vivere la vita vera, come la desideriamo.

E lascia straniti il finale, scossi e intontiti come ogni romanzo della Mazzantini sa fare. Mi sento di dare un unico consiglio: ritengo che nei suoi libri, per apprezzarli fino in fondo, non ci si debba immedesimare nei personaggi o riconoscere parte della storia. Quindi se avete amici omosessuali non regalateglielo, o se lo siete non compratelo. A me è successo con Nessuno si salva da solo, ed è stato davvero troppo straziante.

Annunci

6 thoughts on “Splendore

  1. Stile sublime, troppo politically correct…rischiando di cadere in luoghi ormai troppo comuni sull’omosessualità. Ma “Splendore” è così, come ogni testo di Margaret Mazzantini… o lo ami, o lo odi. Nel dubbio, preferisco leggerlo. Ciao.

  2. Se c’è una cosa che non ho trovato sono luoghi comuni…non è mai scontata né prevedibile, chi li ha visti probabilmente si è fatto trascinare dalla storia in maniera troppo personale, come è successo a me con un altro suo libro che mi ha fatto prendere una pausa da lei di almeno due o tre anni. Buona lettura allora!! 🙂

  3. Beh, dai…il trauma dell’uomo nudo in spiaggia (Guido), gli adolescenti in gita che si lasciano andare a una masturbazione collettiva, la violenza subita (Costantino), la psicanalisi da bar del finale, etc…etc… dipingono un’omosessualità “nazional-popolare” molto lontana dalla realtà.
    Buona lettura anche a te.

  4. Io non li ho letti come temi dell’omosessualità in sè, ma della società in cui i personaggi si trovano. Non credo infatti che i due protagonisti siano omosessuali a causa di traumi subiti, ma che loro (nel caso di costantino la famiglia) ricerchino una spiegazione per la loro natura, quando non è detto che ce ne debba essere una, o che sia quella a cui loro si “aggrappano”.

  5. Per quanto riguarda la masturbazione di gruppo, non la vedo come tipica omossessuale, più che altro un atto adolescenziale e goliardico. La burla della psicanalisi del finale, è un esempio lampante della società in cui si è trovato Costantino, che per sopravvivere, o forse perché non abbastanza forte, ha dovuto piegarsi a una sorta di lavaggio del cervello.

  6. Proprio oggi avevo intenzione di iniziare “Nessuno si salva da solo”; dopo aver letto il finale della tua recensione ammetto di avere un po’ paura…In ogni caso concordo con te quando dici che “non ti piace ciò che dice”. Inevitabilmente ogni libro della Mazzantini ci lascia con l’amaro in bocca ma sono convinta che lo “splendore” della sua scrittura stia anche in questo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...