La figlia del boia e il monaco nero

la_figlie_del_boiaHo aperto dopo mesi la mia libreria di Anobii. E, volente o nolente, ho dato una sbirciata alle statistiche…ebbene, sono rimasta scioccata. Quest’anno ho letto 9 libri. Nove. L’anno scorso sono stati 44 (potere del pendolarismo). Di questi nove libri meno della metà sono di autori italiani, e solo uno- mi pare – è stato coronato dalle cinque stellette. In sintesi: non conosco gli autori italiani, ho letto pochissimo e libri flosci che non mi hanno entusiasmato per niente. Il 2013 mi lascia affamata di libri densi e pregni, gustosi, di quelli da lasciare il corpo la mente e il cuore pieni, sazi. Per questo forse mi sono dedicata al cibo, quello vero (se ci fosse bisogno di ulteriori giustificazioni fittizie per le mie abbuffate).

Per il mio 2014 da lettrice mi auguro di leggere di più, più autori italiani, e più libri belli (si richiedono calorosamente consigli in merito).

Per il vostro 2014 da lettori vi auguro di leggere di più, più libri belli, e di tenere sempre viva la passione (non solo quella per la lettura).

Il mio ultimo libro di questo 2013 è La figlia del boia e il monaco nero di Oliver Potzsch. Sono stata letteralmente abbagliata dalla copertina, e subito dopo delusa dalla mancanza del riferimento nel colophon sul nome del dipinto e del suo autore. Neri Pozza per me è sempre sinonimo di garanzia: adoro le copertine artistiche – appunto – la consistenza della brossura e la scrittura grande. Purtroppo in questo caso il contenuto mi ha lasciata un vuoto che ho potuto compensare grazie ai lauti pranzi delle Feste. Una storia che presagiva avventura – e quella c’è – un periodo storico e ambientazioni interessanti – pure – e colpi di scena uno dietro l’altro – e in effetti non mancano. Ma…io personalmente ne ho fin sopra i capelli delle storie sui Templari. Punto.

Non mi resta che iniziare il prossimo libro, che finirò nel nuovo anno, e di sperare che valga tutte e cinque le stelle di Anobii.

Annunci

5 thoughts on “La figlia del boia e il monaco nero

  1. Grazie mille dell’invito! Avevo già visto la tua iniziativa (e preso nota del titolo), ma in queste settimane ho un esame da preparare, e i libri ricevuti a Natale da leggere…posso unirmi al prossimo titolo? In bocca al lupo per il primo Giro!! 🙂

  2. Anche io ho guardato su aNobii a quanto stavo quest’anno come letture…giusto la metà dell’anno scorso. Non ho scusanti.
    Il mio migliore di quest’anno: ROSSO ISTAMBUL di Ozpetek, un libro che ti fa sognare, quell’amore che ti coinvolge e ti trascorta lontano. Decisamente da leggere!
    http://www.anobii.com/giusymar/books

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...