Mockingjay

Che poi arriva in un lampo un altro Venerdì del libro, e io non ho preparato niente di adatto. Nessun libro ggiovane, o per i piccoli o per le mamme. È che sono stata fuori tutta settimana. Fuori nel senso di pazza, sono uscita di senno per la trilogia di Hunger Games.

Io che avevo giurato che non sarebbe mai successo, che un libro popolare o “un’americanata” mi avrebbe coinvolto, io che la Kinsella si vabbè un giorno la leggerò, e che Twilight massì vabbè so storielle (ma immancabilmente so che mi farei prendere da entrambi!). Io che faccio parte della massa dei lettori medi, che fa finta di essere colto. Come quelli che dicono di guardare il Grande Fratello, o meglio ancora Uomini e Donne, e poi sanno tutti i nomi dei concorrenti. Come quelli che: “figurati io Fabio Volo non lo leggerei mai, maddai” e poi invece se li è già divorati tutti.

E allora dico basta. Perché ci si deve vergognare?? Che male c’èèè????Chissene, noo??? E allora lo ammetto, e che non ci si debba più nascondere: ho finito anche l’ultimo libro della trilogia di Suzanne Collins, Mockingjay. Non solo l’ho finito, l’ho pure letto in inglese pur di non aspettare due giorni che uscisse l’edizione elettronica (l’ebook lo trovate da oggi su Amazon, per il libro bisogna aspettare il16 maggio).

E ora posso dire di essere uscita dal tunnel degli Hunger Games. Il mio cuore è in pace. Ma diamine, lo devo proprio consigliare. Ho apprezzato l’ultimo come i primi due, ricco di colpi di scena, e sempre in bilico tra ciò che è vero e ciò che non lo è. Un gioco di poteri, che non si svela fino in fondo. Da ultimo, super onore al merito: non vi è lieto fine, non di quelli convenzionalmente dysneyani per lo meno. Niente due cuori e una capanna, scenari alla Pollyanna: tutto è triste e drammatico ma basta cogliere il meraviglioso intorno a noi. No, niente di tutto ciò. Solo una vera e plausibile fine, dove non ci sono illusioni.

E allora, dopo tutto questo, lasciatemi dire: non saranno volumi tipici (se mai ce ne siano tali) da Venerdì del libro, ma se avete voglia di svagarvi e perdere il contatto con la realtà per qualche giorno leggetelo, e fatemi sapere!

Annunci

8 thoughts on “Mockingjay

  1. sappi che ho letto praticamente tutto ciò che ha scritto la kinsella fino a 5 anni fa (poi son vambiati un po’ i gusti di lettura), ma ho avuto anche un periodo in cui perdevo le notti a seguire le indagini di kay Scarpetta (mannaggia a chi mi ha regalato il primo!) e con Volo ho un rapporto di odio e amore, diciamo che é proprio bravo, uno che ha studiato sicuramente per arrivare dove è arrivato, ma quello che scrive mi fa a tratti incavolare troppo. Quindi.. perchè no? 😉 non è quello che cerco ora, anche perchè prima nel caso tocca ai vampiri di cui si è tanto parlato… ciao

  2. Pingback: Homemademamma » Venerdi’ del libro: “Il tuo primo libro della città”

  3. Ciao Ci!!! io della Kinsella ho letto solo il primo, I love shopping, e mi ha fatto un sacco ridere. Mi hanno parlato bene anche degli altri, ma non ho ancora avuto modo di avvicinarmi. Così come i Vampiri: ho paura che se mi prendono poi non mi lasciano più ;)…Con Fabio Volo ormai il mio rapporto è più nausea, che odio e amore: ho letto tutti i libri tranne l’ultimo, perché il penultimo mi ha deluso abbastanza. Mi sembra che in ogni libro gira che ti gira si parli sempre della stessa cosa. Ma un giorno mi passerà 🙂

  4. Anch’io ho letto un po’ di libri della Kinsella e mi son piaciuti soprattutto “La regina della casa”, son divertenti e di solito leggo un libro un po’ pesante e poi subito un libro più leggero e così via…non me ne vergogno se non ho letto i grandi libri ma sicuramente arriverà anche per me il giorno che leggerò libri più “colti” io mi sento libera di leggere quello che voglio, e fino ad ora quasi tutti i libri mi son piaciuti tranne alcune che ho abbandonato perché non riuscivo ad andare avanti… 🙂 Il libro che parli non lo conosco ma ora me lo scrivo che appena lo trovo me lo prendo 🙂
    Buona domenica.
    Marta

  5. L’Ho adorato. Ho adorato i protagonisti, mi sono innamorata di Peeta e ho odiato Gale, sono stata katniss per una settimana.. E quando l’ho finito sono stata malissimo! Mi mancano proprio.. Come fossero persone vere! Ma come si fa con questi libri? Anche io mi ero ripromessa di non leggere più americanate del genere, io sono una da stephen King caspita! Non potevo farmi prendere da un libro per ragazzi.. E non da una saga sicuramente.. E invece! Proprio bellissimo.. Lo consiglio anche io a tutti 🙂

  6. Ciao Anna, io invece ho amato un po’ Peeta e un po’ Gale..e odiato un po’ entrambi…una Katniss fatta e finita insomma!! 😉 sono contenta di non essere la sola ad essere uscita di testa per questa storia!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...