Hunger Games


Sognavo spesso di scappare. Oggi succede più raramente, ma proprio per questo quando succede è ancora più angosciante. Scappavo, non ho mai saputo da chi, o forse da cosa. Mi voltavo indietro e non vedevo nessuno, ma sapevo di dover fuggire, il più veloce possibile, il più lontano possibile.

Ciò che mi colpiva di più di questi sogni, oltre all’ansia di fuggire, era la mia grande agilità e resistenza nel correre e nel superare ostacoli. Io che nella vita reale mi vedo simile alle ippopotame ballerine di Fantasia, pesante ma che cerca di mantenere una certa grazia, nei miei sogni divento una vera atleta, e scappo senza sentire mai la fatica fisica, senza nemmeno sudare (è proprio un sogno!!).

Quando ho letto Hunger Games di Suzanne Collins, sono stata catapultata di nuovo nei miei sogni più bui. Ma non ho potuto staccare gli occhi dallo schermo del kindle fino alla fine. Magnetizzata, stregata, intontita da tanta ingiustizia, da tanto coraggio, violenza, agilità e destrezza. Un’eroina che ammalia, e ti accompagna in una realtà fantascientifica, dove è tutto così assurdo da sembrare possibile.

E la notte ho sognato di nuovo di fuggire, ma di una corsa diversa; questa volta ero entrata nel gioco, non nelle mie paure…e a dirla tutta, mi ha fatto meno spavento che combattere contro la mia mente e le mie ansie.

Tanto che ora DEVO leggere il resto, gli altri due volumi. Gli Hunger Games fanno talmente orrore da creare dipendenza. Sapevatelo.

Annunci

One thought on “Hunger Games

  1. Concordo sono tre libri stupendi, ho appena finito il secondo e non vedo l’ ora di iniziare a leggere ” IL CANTO DELLA RIVOLTA “.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...